Il problema potrebbe riguardare il tuo processo, non il tuo personale.

Hai mai visitato una delle più famose catene di fast food nella tua città e osservato come funzionano? Nei giorni feriali il servizio del ristorante è solitamente fluido, ma durante le ore di punta e nei fine settimana si blocca. I camerieri e gli chef gridano per ottenere gli ordini pronti, i consumatori soffrono e soffrono con impazienza e la coda è sempre più lunga.

Perché un ristorante funziona estremamente bene in alcuni giorni, ma fallisce per i restanti?

In un primo momento, la risposta sembra così ovvia: naturalmente, i dipendenti devono essere il problema, giusto?

Sbagliato.

Anche se sparare ai camerieri e allo chef può sembrare la soluzione più ovvia in questo momento, comunque non risolverebbe il problema più grande. Fin quando l’unico modo in cui gli ordini arrivano dal cameriere alla cucina è con un grido, allora è il processo stesso il problema.

E non è una cosa rara. Secondo recenti studi, infatti il 100% delle aziende ha un problema di processo da qualche parte. E solo 1 su 26 clienti infelici si lamenta. Il resto abbandona.

Se hai più clienti che si lamentano degli stessi problemi o se stai perdendo più vendite di quelle che stai facendo, ma non sai perché, ecco alcuni suggerimenti che potrebbero aiutare.

  1. Essere più trasparenti. Non lasciare che ambiguità e confusione ti costino nel chiudere una vendita. I processi all’interno di aziende e team devono essere semplici e non complessi. Basta avere un sistema che assegna il titolare ogni passo del processo, in modo che tutti siano a conoscenza di chi è il responsabile e per quale parte.
  2. Aprire la strada. Abbozza e imposta una sequenza corretta per ciascuna delle tue attività. In questo modo ogni attività scorrerà attraverso il percorso che hai progettato e tutti nel tuo team eseguiranno ogni attività senza doversi chiedere cosa fare.
  3. Risolvere prima i dettagli. Imposta un processo di approvazione in modo che il tuo sistema sia in grado di gestire automaticamente eventuali richieste in sospeso. Devi avere le persone giuste coinvolte fin dall’inizio.
  4. Ottenere le informazioni giuste al momento giusto. Non basta che i tuoi processi accadano da soli; è altrettanto fondamentale sapere cosa succede in ogni fase in modo che le vendite non vadano a farsi benedire. Inizia impostando i campi che desideri visualizzare come progresso delle vendite e ottenere le informazioni contestuali necessarie. Non fare affidamento sulla memoria ogni volta: lascia che il tuo sistema ti ricordi i compiti che devi fare a ogni fase del processo. E’ anche più comodo!
  5. Automatizzare azioni importanti per assicurarsi che il processo funzioni correttamente. Imposta le azioni nel tuo sistema per eseguire automaticamente le attività per cui ti piace inviare una e-mail, programmare una chiamata o aggiornare lo stato di un ordine. In questo modo non è necessario eseguire manualmente questi compiti ogni volta che ricevi un nuovo lead o dovrai contattare un prospect.

E lasciatelo dire: solo un buon sistema di CRM – come Zoho CRM – ben configurato può darti questi aiuti!

Rimani sintonizzato per un prossimo post che parlerà del sistema più semplice per migliorare il tuo processo in modo che sia più efficiente, preciso e facilmente ripetibile.